È uscito "On the Foundations of Happiness in Economics: Reinterpreting Tibor Scitovsky", di Maurizio Pugno


La crescita economica ha aumentato straordinariamente la disponibilità dei beni di mercato per soddisfare il nostro bisogno di comfort, ma allo stesso tempo ha posto grandi sfide per la nostra vita familiare, lavorativa e personale. Saremo poi in grado di imparare le competenze necessarie per far fronte a queste sfide e trarre pieno godimento dalla crescita economica? Il libro di Maurizio Pugno affronta questo problema a partire dalle intuizioni di Tibor Scitovsky (Budapest 1910 – Stanford 2002), per approdare ad una teoria del ‘benessere umano’. In questo percorso viene sviluppata l’idea di Amartya Sen sulla centralità delle capacità umane attraverso modifiche al tradizionale approccio economico della scelta. La base empirica è prevalentemente fornita dai recenti studi di Economia della Felicità, nonché dagli studi sperimentali di Economia Comportamentale, e dai recentissimi sviluppi nella Economia del Capitale Umano. Ma forse l’aspetto più originale è l’integrazione con importanti concetti di psicologia, come motivazione, realizzazione delle proprie potenzialità, attaccamento sociale sicuro.

Leggi la scheda completa di presentazione dell'opera: QUI.

Per acquisto: sito dell'editore 
Per un estratto gratuito e l'edizione e-book: Amazon

Una bella composizione di Stefania Tallini.



Al link seguente si può ascoltare
 l'adattamento per Clarinetto Solo 
di "Giro Bachiano"

composizione di Stefania Tallini 
ispirata alla Ciaccona di Bach.

Esecuzione: Maurizio D'Alessandro.

QUI: Giro bachiano.wav
 


Il nuovo romanzo di Francesco Troccoli è uscito sia su carta che in e-book.

NUOVO: una recensione qui.
Puoi leggere una breve anteprima del libro QUI



Dopo le avventure descritte in "Falsi Dèi", Tobruk Ramarren è finalmente tornato a casa. Ma la Repubblica non è più il posto dorato che aveva lasciato alla partenza. Una grave crisi minaccia l'incolumità dello Stato, una nuova guerra con il vicino Sistema di Hassad incombe. Nel passato deve essere accaduto un evento imprevisto, e la storia dell'Universo è radicalmente cambiata. Ben presto Tobruk è costretto ad affrontare la realtà: nel mondo che ha trovato al suo ritorno non c'è più posto per lui. Sospettato, manipolato e braccato, per rimettere ordine nella Galassia, dovrà scendere a patti con il suo nemico giurato: Vladimir il Sanguinario. È giunto il momento di mettere in gioco la propria vita: senza Tobruk Ramarren, la storia dell'Universo potrebbe persino essere migliore...

Già dal 12 maggio in e-book 
Il cartaceo è già acquistabile QUI.
Su Amazon entrambi i formati sono QUI.

È uscito "One more Cup of Coffee" di Stefano Frollano


L'artista, in occasione del 75° compleanno di Bob Dylan (24 maggio), esce con una personalissima ed elegante reinterpretazione di One More Cup Of Coffee (Valley Below), storico brano del 1975, titolo anche dell'EP in uscita per l'etichetta Terre Sommerse proprio il 24 maggio.


Questa nuova pubblicazione, centrata sull’omaggio al grande cantautore statunitense, ripresenta al pubblico anche tre brani di Frollano estratti dal suo secondo lavoro discografico, Sense of You che aveva raccolto un vasto consenso di critica qualche anno fa: The Dance, in versione radio edit con la partecipazione della cantante attrice Paola Casella, e gli straordinari interventi strumentali al piano di James Raymond e alla chitarra elettrica di Jeff Pevar. I due musicisti di caratura mondiale, che vantano prestigiose collaborazioni (CSN, Joe Cocker, Ray Charles, Marc Cohn e altri) impreziosiscono non solo Chagall's Song, brano trasmesso per una stagione intera sulle frequenze di Isoradio, ma lasciano un segno caratteristico sulla cover di Dylan, sapientemente arrangiata da Frollano in stretta collaborazione con gli Strada Aperta (storica band del Venditti degli anni d'oro), Marco Vannozzi alla produzione e Rodolfo Lamorgese alle percussioni. Il tutto, ingentilito dalle magiche armonie vocali di Gabriella Paravati e Francesca Mora, collaboratrici in studio e dal vivo con l'artista. L'EP si conclude con un brano rarefatto, "Memory Of Your Love", dove il basso  e il flicorno, suonato da un altro grande musicista italiano, Franco Piana, confermano la poliedrica scrittura di Frollano.

Il comunicato stampa è QUI.


Sito ufficiale



Pagina FB